Corso Educatore Cinofilo Cinopolis small
Corso Dog Sitter Cinofilo Cinopolis2

In Italia gli attori della professione cinofila sono numerosissimi e sempre più persone scelgono di intraprendere questa strada per la loro futura attività lavorativa. Tuttavia ad oggi la professione cinofila non richiede un’iscrizione ad un albo per essere esercitata, vale a dire che qualsiasi persona può autoreferenziarsi del titolo di Educatore Cinofilo e l’utente finale non ha sostanzialmente alcuno struemento per verificare che le sue competenze seguano degli standard di qualità.

 

Va da se che l’unico strumento ad oggi per valutare un buon corso educatori è scendere nel merito della qualità dei programmi della scuola, verificare le esperienze dei docenti e la varietà delle stesse, il loro aggiornamento costante e continuo tramite corsi e formazione presso altri centri (che la stragrande maggioranza non fa perchè costa), quante e che esperienze o gare hanno fatto ed infine cercare di capire e comprendere l’efficacia del metodo educativo proposto. Dovrebbero a nostro avviso quanto meno rappresentare un campanello di allarme l’assenza di attività sportive all’interno di associazioni sportive dillettantistiche o Curricula che riflettono preparazioni tutte eseguite nel perimetro della scuola di formazione di partenza.

 

Altri buoni parametri di valutazione sono il numero di ore di corso, diviso in ore di teoria e pratica. La presenza o meno di tirocini e della possibilità di affiancare gli educatori durante il percorso, la messa a disposizione di materiale didattico. Il numero di educatori con i quali verrete messi in contatto e lo spettro di esperienze che vi verranno proposte sono un altro aspetto fondamentale da considerare perchè andrà ad influire in modo diretto sugli strumenti che avrete a disposizione, una volta finito il corso, per iniziare questo meraviglioso cammino. Infine il numero massimo di iscritti può essere un altro indicatore di quanta attenzione riceverete durante il corso.

 

I nostri docenti vengono tutti da molteplici esperienze.  Questo a garanzia del fatto che quando vi passeranno delle nozioni lo faranno per averle vissute sulla propria pelle e non per mero scopo nozionistico.  Abbiamo creato un percorso che vuole essere abbastanza completo da dare a chi lo seguirà gli strumenti per camminare con le proprie gambe, avendo consapevolezza del proprio valore e l’energia per entrare in questo meravoglioso mondo. Qualsisasi corso è un punto di partenza, non di arrivo ma gli strumenti che avrete a fine corso faranno la differenza tra il fatto che comincerete ad educare o no. 

 

Noi di Cinopolis siamo a disposizione per presentarvi lo nostra offerta formativa, consapevoli che ci sono moltissimi validi professionisti a Milano e senza aver la presunzione di essere i migliori ma fermamente convinti della validità del programma. Se volete saperne di più chiamateci e fissate un appuntamento.  

 

Fatta questa doverosa premessa qualcosa a livello Europeo ha iniziato a muoversi, di seguito quanto sta bollendo in pentola.

 

 

Il primo documento ufficiale tecnico normativo condiviso a livello europeo per addestratori, educatori ed istruttori è il CEN-CWA 16979 che stabilisce i requisiti minimi delle competenze e conoscenze generali e specifiche per i professionisti della formazione cinofila.

Tale documento è stato stilato attraverso un accordo sviluppato e approvato in un tavolo di lavoro con consenso raggiunto tra individui ed organizzazioni; è entrato in vigore dopo lunghe trattative a Gennaio del 2016, è stato approvato da tutte associazioni e le nazioni presenti ed è divenuto subito di rilevanza europea con validità triennale,  quest’anno proprio per la sua validità ed importanza è stato riconfermato fino al 2021

Il documento è stato portato al tavolo dell’UNI e successivamente al CEN da FCC che ha detenuto la Presidenza con la dott.ssa Cinzia Marconi (legale rappresentante di FCC) e il Project leader Tamburrini Giammarco.

All’interno di questo documento è inserito lo schema di certificazione base per diventare un Dog Training Professional – DTP, che stabilisce i requisiti minimi per operare in conformità, poi ci sono le specializzazioni che consistono in DTP-A ossia il Dog Training Professional specializzato in assistenza con il cane e assistenza sanitaria (Pet Terapy), il DTP-S ossia il Dog Training Professional specializzato in attività sportive con il cane, il DTP-SU ossia il Dog Training Professional specializzato in attività di ricerca e salvataggio con il cane sopra/sotto superfice e in acqua e il DTP-B ossia il Dog Training Professional specializzato nell’analisi e nella risoluzione dei problemi comportamentali del cane.

La certificazione per gli esperti della professione cinofila da la possibilità di distinguersi a livello operativo e conoscitivo, attraverso un certificato di competenza che offre fiducia ai clienti con il vantaggio competitivo del riconoscimento sul mercato europeo.

Il certificato rilasciato da F.C.C. assicura il possesso, il mantenimento e il miglioramento nel tempo dei requisiti degli schemi di certificazione, rappresentando una garanzia per i clienti/consumatori, permettendo competitività e stimolando il libero mercato per i professionisti.

In un momento di enorme confusione come quello attuale, risulta quanto mai importante optare per una lucida e concreta scelta finalizzata a intraprendere un cammino professionalizzante e di affermazione sul mercato cinofilo cogliendo tutti i vantaggi messi a disposizione dalla l. 4/2013 e dalla certificazione, operando in congruità con le normative vigenti, organizzando e rielaborando le proprie conoscenze, finalizzando le proprie abilità, sottoponendosi all’aggiornamento continuo garantendo effettivamente il benessere degli animali con cui si svolge la propria professione e dei servizi di alta qualità per i propri clienti/consumatori

 

CINOFILO E’ BELLO CERTIFICATO E’ MEGLIO